Waldo il Topo.

Un piccolo topo di nome Waldo viveva in una grande casa con sua madre, suo padre e i suoi fratellini e sorelline. Waldo amava l'avventura e voleva esplorare il mondo. Ma i suoi genitori lo mettevano sempre in guardia dai pericoli che si nascondevano in casa. Soprattutto dall'uomo, che era un grande nemico dei topi.

Un giorno, quando Waldo era da solo a casa, vide un delizioso pezzetto di formaggio su un piattino. Non riuscì a resistere alla tentazione e corse verso di esso. Ma prima che potesse rendersi conto, una trappola gli cadde addosso. Waldo era stato catturato nella trappola!

Cominciò a squittire e tremare dalla paura.

Dopo un po', sentì dei passi avvicinarsi. Era l'uomo, che prese la trappola e la portò fuori. Waldo pensò che l'uomo lo avrebbe ucciso.

Waldo chiuse gli occhietti e aspettò il peggio. Ma per sua sorpresa, sentì improvvisamente una brezza leggera e udì il canto degli uccelli. L'uomo non lo aveva ucciso, ma lo aveva liberato nella natura!

Waldo aprì gli occhietti e vide di essere in un bellissimo bosco. Vide fiori, alberi, farfalle e altri animali. Sentì l'aria fresca e il caldo sole. Era felicissimo.

Saltò fuori dalla trappola e corse in giro. Incontrò altri topi, che lo salutarono cordialmente. Gli dissero che vivevano in una grande famiglia che si prendeva cura l'uno dell'altro. Lo invitarono a unirsi a loro.

Waldo era felice di aver fatto nuovi amici, ma ancora sentiva la mancanza della sua famiglia. Si chiedeva se li avrebbe mai rivisti. Decise di scrivere una lettera e di darla a un uccello, che l'avrebbe portata a casa sua.

Scrisse:

"Cara mamma, papà, fratellini e sorelline,

Sono caduto in una trappola e portato via dall'uomo. Ma non mi ha ucciso, mi ha invece liberato in un bel bosco. Ho fatto qui molti nuovi amici, che sono molto gentili con me. Ma mi mancate molto e spero che mi veniate a cercare. Vi aspetto presso la grande quercia.

Con tanto affetto,

Waldo"

Diede la lettera a un uccello, che promise di consegnarla. Ringraziò l'uccello e tornò dai suoi nuovi amici.

Alcuni giorni dopo, mentre Waldo giocava, sentì improvvisamente delle voci familiari. Alzò lo sguardo e vide sua madre, suo padre e i suoi fratellini e sorelline. Erano venuti a cercarlo!

Waldo era felice e corse verso di loro. Li abbracciò tutti e li baciò. Raccontò loro tutto ciò che aveva vissuto e li presentò ai suoi nuovi amici. La sua famiglia era felice che fosse al sicuro e che si stesse divertendo.

Decisero di restare insieme nel bosco, dove fecero una nuova casa.

Non avevano mai provato una così grande felicità!